Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Pubblicato il 12/09/2017

Primo incontro Aran-Sindacati: condivisone unanime sul professionista specialista

Primo incontro oggi all’Aran per il rinnovo (dopo quasi nove anni di assenza) del contratto del personale del Servizio sanitario nazionale.Ampia condivisione da parte di tutti i sindacati soprattutto sulle nuove aree e la classificazione del personale che prevede la figura del “professionista specialista” (l’infermiere con competenze avanzate portato avanti con forza dall’Ipasvi) 

http://www.ipasvi.it/attualita/primo-incontro-aran-sindacati-condivisone-unanime-sul-professionista-specialista-id2195.htm

Pubblicato il 10/09/2017

Federazione nazionale Collegi Ipasvi: violenza sugli operatori

La violenza sul posto di lavoro è un problema che investe i paesi di tutto il mondo. La reale dimensione del problema non è nota, ma si crede che i dati raccolti siano soltanto la punta di un iceberg. Il rischio di subire aggressioni per gli operatori sanitari è più elevato rispetto ad altri lavoratori che operano in contatto diretto con l’utenza.

Vedere allegato

violenza-operatori.pdf   
Pubblicato il 06/09/2017

QUOTA IPASVI 2017

Si ricorda agli iscritti che il 15 Giugno è il termine previsto per il pagamento quota Albo 2017. Chi non avesse ancora provveduto può ancora farlo utilizzando i mezzi indicati sulla lettera di accompagnamento. (2° sollecito)

Pubblicato il 05/09/2017

Legge sulle vaccinazioni 119/2017

La legge sulle vaccinazioni approvata dal Parlamento (legge 119/2017) conferma e rafforza la legge che l'Emilia-Romagna si era data nel 2016 sugli obblighi vaccinali.

La legge nazionale estende da 4 a 10 le vaccinazioni obbligatorie previste per l'iscrizione a scuola: tali vaccinazioni riguardano i bambini/ragazzi da 0 a 16 anni.

Leggere le indicazioni AUSL di Piacenza cliccando sul link:

http://www.ausl.pc.it/eventi/2017%5Fa%5Fscuola%5Fvaccinati/

Pubblicato il 05/09/2017

PEC gratuita a tutti gli iscritti


La PEC (Posta Elettronica Certificata) funziona come la posta elettronica “tradizionale” ma, a differenza di quest’ultima, garantisce lo stesso valore legale di una raccomandata con ricevuta di ritorno: chi scrive da un indirizzo PEC ad un altro indirizzo PEC, infatti, ha la certezza dell’invio, dell’integrità e della consegna (o mancata consegna) del messaggio e di tutti i documenti ad esso associati. La PEC è obbligatoria per tutti i professionisti iscritti in albi, sia dipendenti che liberi professionisti.

La “Posta Elettronica Certificata” non può essere cumulativa per più professionisti e non può essere associata automaticamente con la “mail aziendale”.
Per questo motivo e per facilitare i rapporti interni (fra Collegio e iscritti) e quelli esterni (fra iscritti e Amministrazioni Pubbliche, professionisti e cittadini con cui si trovano ad interagire per motivi professionali), come deliberato lo scorso anno, il Consiglio Direttivo del Collegio IPASVI di Piacenza ha acquistato un pacchetto di caselle PEC per garantire l’attivazione GRATUITA di una casella personale di Posta Elettronica Certificata agli iscritti che ne facciano richiesta.
Coloro che intendono aderire all’iniziativa devono telefonare alla segreteria del Collegio 0523/712674 e fissare un appuntamento per l’attivazione della PEC.

Sono necessari un documento di riconoscimento in corso di validità (carta di identità, patente o passaporto) ed un indirizzo mail non aziendale.

Per tutte le altre news clicca qui